BiciAssistita.com

Bici elettriche a pedalata assistita nuove e usate. Assistenza, ricambi e accessori.

Assistenza

logo facebook

Manutenzione e Riparazione bici elettriche

Tipi di intervento presso Centro Assistenza Bici Elettriche di Pesaro

Presso Modasport, a Pesaro, in Via A.Costa 119, è possibile richiedere un intervento di assistenza per qualunque marca e tipo di bici elettrica. Nel caso non fosse possibile la immediata individuazione del difetto, il tecnico potrà effettuare una apposita ricerca del guasto.
Il costo per la ricerca guasto è pari a euro 40,00.
Se il cliente decide poi di effettuare la riparazione tale cifra viene accreditata come acconto sul totale della spesa prevista. Se invece il cliente non ritiene conveniente procedere alla riparazione, oppure non fosse possibile effettuare la riparazione per impossibilità a reperire uno o più ricambi specifici, il compenso è comunque dovuto, nella misura di euro 40.00. Gli interventi di riparazione più comuni sono:

  • sostituzione batterie > Batterie di ricambio
  • sostituzione componentistica batterie (es. jack di carica, portafusibili, cablaggi, ecc)
  • sostituzione alimentatori caricabatteria
  • sostituzione raggi
  • sostituzione gruppo contatti lato batteria e lato bike
  • sostituzione leve freno con microinterruttore
  • sostituzione sensori di pedalata
  • sostituzione centralina
  • sostituzione comando acceleratore
  • verifica impianto elettrico
  • sostituzione blocchetto accensione
  • sostituzione fusibile e portafusibile
  • sostituzione freno posteriore a bandella
  • verifica impianto frenante
  • verifica batterie
  • ecc.

Realizziamo interventi di riparazione e manutenzione sulle bici elettriche impiegando i migliori materiali e componenti di ricambio.
Ad esempio per la sostituzione di batterie piombogel facciamo uso di accumulatori della migliore qualità e con elevato amperaggio (compatibilmente con la bici elettrica su cui andranno montate). Le saldature sono effettuate con stagno di qualità e le connnessioni sono realizzate con cavo elettrico da 1.5mm2 di sezione e con portata max (17.5 Ah) ben superiore alla nominale massima necessaria (14Ah).

Clicca qui per risolvere i tuoi problemi di assistenza sulla bici elettrica

Tagliando di manutenzione e controllo periodico

La longevità di una bici elettrica e il suo regolare funzionamento dipendono dal periodico controllo di tutto il veicolo, con attenzione per le componenti meccaniche ed elettriche, per la ciclistica, e per il suo assetto complessivo.
L'esperienza che abbiamo acquisito nel trattare questi particolari mezzi di trasporto ci ha consentito di stabilire una sequenza ottimale di interventi e controlli da realizzare negli interventi di manutenzione periodica, alla scadenza di ogni 1000 km di percorrenza (che corrispondono a circa 20-25 cicli di ricarica completa), oppure di ogni 12 mesi.
Si tratta di un vero e proprio tagliando che prevede anche una prova su strada della bici elettrica al termine degli interventi. L'elenco delle operazioni previste è il seguente, ed è il medesimo che osserviamo in sede di preparazione e montaggio per la prima messa su strada:

- controllo centratura ruote con verifica dei mozzi e corretto tensionamento raggi
- serraggio e ingrassaggio leve freni
- serraggio bulloneria ritenuta freni
- serraggio bulloneria cestino
- serraggio gruppi ottici, e carter
- serraggio portapacchi
- registrazione pattini freno e tamburo posteriore (ove presente)
- pressione pneumatici
- verifica, tensionamento, e lubrificazione catena
- serraggio viti motore
- verifica tensione e carica della batteria
- verifica corretto funzionamento alimentatore caricabatteria
- serraggio bulloneria sella e cannotto sterzo
- serraggio pedali e pedivelle
- verifica movimento centrale
- pulizia elementi di contatto lato batteria e elementi di contatto lato bike
- serraggio viti scocca batteria
- ispezione e verifica centralina elettronica, cavi elettrici di derivazione, portafusibile e fusibile
- verifica funzionamento accessori elettrici, ove presenti
- prova su strada

Per prenotare un tagliando di manutenzione:

  • Centro Assistenza Bici Elettriche Pesaro: 0721 452830 - 329 5648600 - 327 7343859

Ottimizzare la percorrenza, incrementare l'autonomia di una bici elettrica

Le batterie sono progettate per fornire autonomie elevate, ma particolari condizioni ne possono ridurre fortemente la prestazione. Vediamo alcuni suggerimenti:
- prima di procedere con la ricarica successiva è bene sfruttare a fondo la carica residua della batteria;
- il peso del conducente influenza l'autonomia (un uomo di 80kg fa consumare di più rispetto ad una donna di 50kg);
- l'età della batteria porta ad una riduzione della percorrenza massima (ad es., superati i 90/120 cicli di ricarica, la batteria al piombogel perde progressivamente la capacità, che può ridursi anche della metà);
- il fondo sterrato aumenta il consumo del 15%;
- il vento contrario aumenta il consumo del 50%;
- le soste e le ripartenze frequenti (tipiche dell'uso in città) incrementano il consumo: all'avvio la bici assorbe 4 volte ciò che assorbe a velocità costante;
- la presenza di dislivelli sul percorso incide sul consumo;
- gli pneumatici con pressione insufficiente aumentano il consumo del 30%;
- i pattini freno mal regolati e striscianti sottraggono il 10% di autonomia;
- i contatti ossidati possono ridurre l'autonomia fino al 80%;
- le velocità elevate sottraggono molta corrente in più (poichè aumenta la resistenza aerodinamica);
- escursioni termiche elevate (come il caldo di luglio o il gelo di gennaio) rendono la batteria decisamente meno prestante, e la riduzione di capacità piò attestarsi anche intorno al 50-60 percento.

Guide

Vedi info e suggerimenti relativi alle bici elettriche

Conosci meglio le batterie utilizzate sulle bici elettriche!

Interventi che possono essere effettuati sulla bici elettrica direttamente dall'utente

Che cosa può fare l'utente per risolvere di persona alcuni problemi?
Una anomalia di funzionamento su una bici elettrica spesso può essere risolta con un intervento relativamente semplice, che potrebbe essere attuato anche dallo stesso utente. Vediamo alcuni dei casi più frequenti.

CASO (A). La bici non va (il motore non riceve corrente).
Possibili soluzioni.
1) Una volta verificato che non si accendono le spie di accensione e il display livello carica, può significare che la batteria è completamente scarica. Quindi caricare. L'alimentatore deve indicare con una luce rossa che la carica sta avvenendo. In caso contrario va verificato anche il funzionamento dell'alimentatore.
Oppure...
2) La batteria è stata caricata di recente ma non fornisce corrente. Controllare ed eventualmente sostituire il fusibile di uscita, solitamente collocato sulla batteria, esternamente o internamente, (a volte anche nel vano centralina).
Oppure...
3) Gli elementi di contatto lato batteria e quelli di contatto lato bike hanno la superficie ossidata, e quindi è necessario pulirli con un panno e dell'alcool (talvolta è necessario carteggiarli).
Oppure...
4) I cablaggi non sono ottimali, qualche filo potrebbe non essere collegato bene, o usurato. In particolare quelli che, partendo dalla sede dei contatti sulla bici, salgono fino al blocchetto chiave di accensione. Provvedere con una nuova giunzione o sostituire il cavo.
Oppure...
5) Il blocchetto accensione non funziona correttamente. Due possibilità:
a. si è formato dell'ossido internamente, quindi iniettare dell'olio spray antiumidità attraverso la feritoia di inserimento della chiave, quindi girare la chiave più volte;
b. una o più saldature della parte inferiore del blocchetto è saltata, quindi effettuare una nuova saldatura.
Oppure...
6) La batteria quanta vita ha? In caso di batteria datata (3-4 anni), sebbene il display si accenda, potrebbe essere calato l’amperaggio e la centralina entra in protezione motore. Nel caso di valore troppo basso non invia corrente. Quest'ultimo potrebbe in ogni caso girare, lento e con fatica, se avviato senza carico, quindi con la bici sul cavalletto.
Altre verifiche:
- collegare il motore direttamente alla batteria (solo se motore brush a due fili) per assicurarsi che il motore non sia guasto (dovrebbe girare immediatamente);
- provare ad invertire la faccia del disco che guarda al sensore di pedalata, ed anche provare ad invertire la direzione di rotolamento del disco;
- provare a collegare un comando acceleratore al posto del sensore (con motore funzionante e batteria ok) per verificare se il sensore si fosse guastato (non sempre sensore e acceleratore sono intercambiabili);
- i microinterruttori freni potrebbero essere guasti (specie se le leve sono state urtate), e impedire il funzionamento della centralina.

CASO B. Le spie si accendono, ma il motore non va.
Possibili soluzioni.
1) La batteria, pur permettendo l'accensione delle spie, non ha carica sufficiente per consentire al motore di avviarsi. Ciò può accadere perchè la batteria si è scaricata oppure perchè è giunta al termine della sua durata (in questo caso va sostituita integralmente).
2) Il sensore che vede il movimento dei pedali, e quindi dà il consenso alla centralina, non è correttamente posizionato (regolarne la posizione), oppure non funziona più (sostituire).
3) I cablaggi non sono ottimali, qualche filo potrebbe non essere collegato bene, o usurato. Rintracciare il difetto ed effettuare una nuova giunzione.
4) La centralina si è guastata, sostituire.

CASO C. La bike procede in modo irregolare, a strappi.
Possibili soluzioni.
1) La batteria è giù di carica, e non riesce a fornire lo spunto al motore. Quindi caricare a fondo, se questa operazione non risolve, allora è possibile che la batteria sia giunta al termine del suo ciclo.
2) Il sensore che vede il movimento dei pedali, e quindi dà il consenso alla centralina, non è correttamente posizionato (quindi regolarne la posizione), oppure non funziona più (sostituire).
3) I cablaggi non sono ottimali, qualche filo potrebbe non essere collegato bene, o usurato. Rintracciare il difetto ed effettuare una nuova giunzione.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Clicca Mi Piace!

Segui su facebook BiciAssistita by Modasport html validatorcss validator

www.accessoripalestra.it  Il punto di riferimento per acquistare accessori fitness, palestra, e tempo libero.

www.iperfitness.com  Il centro acquisti per attrezzi fitness e palestra, con ricambi e assistenza a domicilio.

www.studiopersonaltrainer.it  I corsi di allenamento di Studio Personal Trainer a Pesaro per ritrovare benessere

www.bbcasacairo.it  Bed and Breakfast per ogni stagione. Arte, Natura, Fede nel cuore delle colline marchigiane

Titolare sito web Biciassistita.com: Modasport snc, via Andrea Costa 119, 61122 Pesaro (PU) Italia.
Tel e Fax 0721 452830, Cell 329 5648600, P.IVA / CF / n.Iscr.Reg.Imp.PU 01033800416.
E-mail: modasport@biciassistita.com